Assistenza computer salerno e provincia

Frecciarossa e 5 Vele: dieci giorni all’insegna del lavoro e dei risultati per Camerota

Incetta di riconoscimenti, fondamentali operazioni di marketing e promozione territoriale e traguardi ambiziosi

Federica D'Ambro

153

Dieci giorni molto importanti quelli appena conclusi dall’Amministrazione Comunale di Camerota. Incetta di riconoscimenti, fondamentali operazioni di marketing e promozione territoriale e traguardi ambiziosi. E’ il riassunto di un periodo all’insegna del duro lavoro e degli appuntamenti di caratura nazionale. Il 15 giugno il Sindaco, Mario Salvatore Scarpitta, si è recato di persona a Roma per ritirare l’ambito riconoscimento delle 5 Vele di Legambiente. Camerota è tra le località più belle d’Italia ed è una delle mete preferite dai turisti. «Innanzitutto grazie a Legambiente e a questa grande opportunità per il Comune di Camerota – ha detto in conferenza a Roma il primo cittadino -. Voi sapete che Camerota è nel Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni e da oggi è più facile raggiungerla grazie all’arrivo del Frecciarossa. Per partire da Roma e scendere a Camerota servirà molto meno tempo. E’ fondamentale per località come le nostre».

Infatti, mentre Scarpitta era a Roma per partecipare alla cerimonia organizzata da Legambiente, parte della squadra di Terradamare, invece, ha presenziato alla conferenza stampa di presentazione del Frecciarossa nel Cilento. Da quest’anno il treno ad alta velocità ferma alla stazione di Centola-Palinuro-Marina di Camerota. Un traguardo importante raggiunto grazie al lavoro sinergico portato avanti dalle Amministrazioni di Centola e Camerota. Il Sindaco Scarpitta ha lavorato al fianco del Sindaco Carmelo Stanziola per ottenere questa fermata che ha già ottenuto i primi riscontri in pochi giorni di collaudo. La prima passeggera a scendere dal treno, è stata una bimba di Lentiscosa. Alla cerimonia del Frecciarossa era presente il Vice Sindaco, Francesco Calicchio e i Consiglieri D’Alessandro, Cammarano, Reda e Iannuzzi.

Dalle Vele al Frecciarossa passando per il pozzo di Licusati. Con delibera di Giunta della Regione Campania in data 12 giugno 2018 sono state approvate e finanziate le proposte di variante agli interventi già previsti per l’emergenza idrica 2017. Dopo l’estenuante lavoro dell’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Mario Salvatore Scarpitta, grazie alla dedizione e all’impegno del Vice Sindaco Francesco Calicchio e dell’Assessore Giovanni Saturno, il Consac ha annunciato l’approvazione da parte della Regione Campania delle proposte di variante agli interventi previsti per contrastare l’emergenza idrica. Tra questi il Pozzo di Licusati.

Scopo principale del Pozzo è fornire risorsa idropotabile integrativa a favore di Camerota capoluogo, frazioni Lentiscosa e Licusati, nonché zone limitrofe, atavicamente colpite da disfunzioni del servizio idropotabile per limitatezza della risorsa disponibile. Alla conferenza stampa hanno preso parte il Sindaco e il Vice Sindaco. «Oggi si comunica ufficialmente alla stampa un risultato straordinario, che ci riempie di orgoglio e la cui importanza probabilmente non è stata ancora pienamente percepita dalla popolazione. Sono stati mesi di lavoro intenso, ampiamente ripagati dal raggiungimento dell’obiettivo che ci eravamo prefissati – ha dichiarato il primo cittadino durante l’incontro con i vertici del Consac -. Con il finanziamento del nuovo pozzo, infatti, Camerota capoluogo, Lentiscosa e Licusati, nonché le zone limitrofe, risolvono definitivamente il problema della mancanza di acqua durante il periodo estivo. Problema che già quest’anno, comunque, dovrebbe sentirsi molto meno, avendo ottenuto nei mesi scorsi la sostituzione delle pompe esistenti nel vecchio pozzo con altre più potenti, che vanno a migliorare sensibilmente la capacità di prelievo dell’acqua e la conseguente distribuzione».

Dai progetti alla promozione del territorio. Domenica mattina, alle 11.00, presso il Villaggio Turistico ‘Blue Marine’ di Marina di Camerota, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del film ‘Passpartù - Operazione doppiozero’. Alla conferenza ha preso parte il Sindaco di Camerota, Mario Salvatore Scarpitta, che ha voluto ringraziare il cast e la produzione per aver scelto Camerota che sarà protagonista delle scene finali della pellicola. «Venire a Marina di Camerota è sempre una meravigliosa scoperta di mare pulito, spiagge incontaminate e un’accoglienza bellissima – ha detto in conferenza Veronica Maya, attrice -. Ci tornerò sicuramente con la mia famiglia e consiglierò ad amici e colleghi di raggiungere questa Perla del Cilento per trascorrere le proprie vacanze». «Girare a Marina di Camerota mi riporta indietro con gli anni – ha aggiunto Giacomo Rizzo, attore (ha partecipato anche a Benvenuti al Sud) – venivo all’Arena Don Pedro per fare i miei spettacoli ma sono stato anche in vacanza qui e al Ciclope ormai chiuso. E’ un posto di rara bellezza e trovarlo così affollato in un weekend di giugno di bassa stagione non mi ha sorpreso per nulla». Il cast, composto da attori di rilievo nazionale ma anche da giovani promesse del cinema italiano, vede come produttore Alfonso Santaniello e come regista Lucio Bastolla. Alcune scene sono state girate presso l’Area Marina Protetta degli Infreschi grazie al supporto dell’Assessore all’Amp, Teresa Esposito, e dei barcaioli della Coop Cilento Mare. Altre, invece, all’interno del Villaggio Blue Marine e presso lo stabilimento balneare Playa el Flamingo.

Dopo dieci giorni così importanti per Camerota, il Sindaco e l’Amministrazione fanno sapere che per questa settimana appena cominciata ci saranno altre novità e si apriranno cantieri in diverse zone del territorio. «Al momento non sveliamo molto, si può capire solo che non ci fermiamo praticamente mai» chiosa il primo cittadino.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.