Assistenza computer salerno e provincia

Ennesimo scacco al sistema: prendevano la droga a Napoli e la rivendevano a Sud di Salerno

I dettagli sull'indagine, intervista al procuratore aggiunto Masini: "Siamo risaliti ad una intera catena di spaccio"

5240

Hanno agito questa mattina, all’alba, i Carabinieri di Agropoli supportati dal Nucleo Cinofili di Sarno e il settimo nucleo elicotteri di Pontecagnano, eseguendo una ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Salerno, su richiesta della Procura, nei confronti di 12 indagati, tutti ora ai domiciliari, ritenuti responsabili di detenzione e cessione di sostanze stupefacenti in concorso, per due di loro anche l’accusa di estorsione.

Sulle indagini abbiamo ascoltato il Procuratore aggiunto Luca Masini: “L’attenzione in contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti è attivissima sul nostro territorio, anche per le vicende di micro-spaccio. Questa è una di queste indagini che non vengono sottovalutate. Tutto è partito dall’arresto di uno spacciatore, poi si è risaliti ad una intera catena di spaccio”.

L’INDAGINE

Mese di luglio del 2016, i militari arrestano un pregiudicato di Trentinara che davanti ai militari denuncia il suo fornitore. Da qui parte l’indagine che porta all’operazione conclusa questa mattina dai Carabinieri di Agropoli. Occhi su chi riforniva le piazze di spaccio nella piana di Paestum. Gli investigatori attraverso attività tecniche, analisi di tabulati telefonici e servizi di osservazioni hanno ricostruito una serie di condotte di spaccio, con cocaina, marijuana e hashish, poste in essere dagli indagati in una vasta area geografico nella provincia di Salerno. In particolare le indagini condotte hanno consentito di individuare un gruppo di spacciatori operante nel comune di Capaccio Paestum. Prendevano la droga a Napoli e poi la rivendevano in vari comuni salernitani, Agropoli, Albanella, Battipaglia, nella stessa Capaccio, Campagna, Castellabate, Castelnuovo Cilento, Ceraso, Ogliastro Cilento, Roccadaspide e Vallo della Lucania. Nel corso delle indagini sono stati arrestati in flagranza 6 indagati e sono stati sequestrati 60 grammi di cocaina, 30 grammi di marijuana e 600 grammi di hashish. Proprio questa mattina, inoltre, uno degli indagati al momento della perquisizione è stato trovato con 9 grammi di cocaina e un bilancino di precisione.

Procura02

 

 

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.