Pizzeria Betra Salerno

Duello al calar del sole: Calil-Eusepi, è la sfida dei bomber

Caratteri e caratteristiche diverse per gli attaccanti di Salernitana e Benevento

Marco Rarità

596

Via Salvador Allende non sarà il Nuovo Messico e il fischio dell’arbitro non sarà la musica di Ennio Morricone ma il duello tra bomber lo immaginiamo così, come una delle straordinarie pellicole di Sergio Leone.

Un duello al calar del sole, Caetano Calil e Umberto Eusepi, il primo vestito di granata, il secondo tinto di giallorosso. Guaxupè contro Agosta, l’estro del brasiliano e la concretezza del laziale, vicini nel “peso” del bottino. Sedici le reti messe a segno da Eusepi, 13 quelle realizzate da Caetano.

Caratteri e caratteristiche diverse, dentro e fuori dal campo. Probabilmente mai “strutturata” la posizione di Calil, ora prima punta, domani trequartista, pronto a svariare su tutto il versante offensivo. Classico uomo d’area Eusepi, con licenza di tornare ma senza sfiancarsi nel coprire. Più social il brasiliano, meno disinvolto l’ex Perugia.

Non c’è Clint Eastwood a guidare il duello, come in “Per qualche dollaro in più”, quell’Indio e il Colonnello dovranno vedersela da soli, alla resa dei conti. Nelle ultime sei gare Eusepi ha sempre segnato, Calil non vede la porta dal match interno con l’Ischia.

Oltre 2mila i minuti giocati fin qui, per entrambi, essenziali le segnature dei finalizzatori per la classifica delle due squadre. Una sfida nella sfida, tra il primato in campionato e lo scettro dei marcatori.

Faccia a faccia Umberto e Caetano, come l’Indio e il Colonnello, per qualche punto in più e per conquistare tutto l’amore di una donna chiamata “cadetteria”.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.