Assistenza computer salerno e provincia

Costiera amalfitana, divieto di balneazione

Le abbondanti precipitazioni portano fango in mare

Carmen Incisivo

991

Divieto di balneazione nella splendida Costa d’Amalfi. Il sindaco di Ravello, Paolo Vuilleumier, ha infatti firmato un’ordinanza di divieto di balneazione temporaneo, relativo allo specchio d’acqua antistante la baia di Marmorata, tra punta dello Scarpariello e la località Cippo di Minori. “Il provvedimento, emesso in via cautelare- ha spiegato il primo cittadino di Ravello- resterà in vigore fino all’ottenimento dei risultati delle analisi delle acque richieste all’Arpac da parte della Capitaneria di Porto di Amalfi, e fa riferimento ai recenti inconvenienti che hanno riguardato la condotta sottomarina di Marmorata, nel Comune di Ravello. Fenomeni che si sono verificati a seguito delle abbondanti piogge cadute nel pomeriggio del 5 giugno scorso e, successivamente, al danneggiamento all’impianto causato presumibilmente dall’ancoraggio di un’imbarcazione di grosse dimensioni”. I tecnici avrebbero verificato che le abbondanti precipitazioni innescano il fenomeno di formazione del fango e dunque di inquinamento delle acque. Al termine delle indagini coordinate dalla Capitaneria di Porto di Amalfi, atte a verificare la tenuta e soprattutto il rispetto delle normative vigenti degli impianti, il fascicolo sarà inviato all’Autorità Giudiziaria che dovrà accertare responsabilità su quello che si può definire un vero e proprio danno ambientale.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.