Pizzeria Betra Salerno

Colantuono mischia le carte e prova il tridente: subito Palombi e Rossi insieme

Definito il 3-4-3 ma avanti senza "punti di riferimento", partita importante per Odjer in mediana

789

A lavoro questa mattina gli uomini guidati da Stefano Colantuono, quest’oggi l’ultimo appello prima del match di domani, il tecnico granata ha già in mente la formazione che scenderà in campo dall’inizio contro i lagunari. Sarà 3-4-3, anche se nel reparto avanzato c’è tanta duttilità che permette ai granata di posizionarsi anche con la doppia punta, in questo sarà fondamentale l’apporto di Simone Palombi. E’ lui l’uomo individuato da Colantuono per dare maggior brio e brillantezza all’attacco. Sprocati e l’ex Lazio sugli esterni, al centro è stato provato Rossi. In partenza un tridente ma può facilmente trasformarsi in uno schieramento a due punte, con Palombi-Rossi e dietro Sprocati, tant’è vero che i tre durante le “prove” spesso si sono mossi in questa direzione. Tra gli obiettivi di Colantuono probabilmente evitare proprio punti di riferimento in avanti. Più delineata, invece, la situazione su altri versanti. In porta dovrebbe esserci Adamonis, nonostante il ritorno di Radunovic, resta indisponibile ufficialmente per i problemi fisici Alessandro Bernardini, in difesa troveranno spazio Mantovani, Schiavi e Popescu. In mediana è Odjer l’uomo che dovrà sostituire Minala, al suo fianco Ricci, sugli esterni Pucino e Zito. Partita sicuramente importante per Odjer, al centro di una discussione nata sul suo futuro in granata, almeno nell’immediato, con lo stesso Fabiani che nei giorni scorsi si è espresso sul ghanese parlando di una leggera “involuzione” sulle prestazioni del centrocampista.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.