Pizzeria Betra Salerno

Col mito di Samuel e il Boca nel cuore: Casasola passa alla Salernitana

Niente contropartite all'Alessandria, il difensore portegno pronto a firmare un contratto fino all'estate del 2020

1274

E’ stata perfezionata nel pomeriggio di ieri la trattativa per portare a Salerno Tiago Casasola, il difensore portegno arriverà alla Salernitana senza contropartita tecnica e sottoscrivendo un contratto fino all’estate del 2020.  In odor di cessione Casasola non ha giocato nel match vinto dai grigi contro la Pro Piacenza, per la verità fugaci apparizioni anche contro il Cuneo e il Pontedera a dicembre. Sono 17 le presenze segnate nel girone d’andata, anche due reti siglate contro il Monza e l’Olbia. Quasi 1 metro e 90, 22 anni, fisico possente e grande duttilità, centrale difensivo arruolabile anche sulla destra come terzino, Casasola nonostante la giovane età ha già due campionati di B alle spalle, 59 presenze collezionate con le maglie di Trapani e Como, per la verità due stagioni poco fortunate, terminate entrambi con due retrocessioni. Cresciuto nell’Huracán è poi passato alle giovanili della sua squadra del cuore. Il suo muscolo dell’amore, infatti, batteva per i Los Bosteros, il Boca Juniors. Nativo di Buenos Aires, con il mito di Walter Samuel, Tiago Casasola prima di arrivare in Italia, finito nei radar della Roma, ha giocato con i giovani del Fulham, quest’anno poi ha già giocato all’Arechi, nella gara di Coppa Italia ad agosto vinta dai granata con le reti di Bocalon e Sprocati. Altre due volte ha giocato a Salerno, con il Como e con il Trapani in B, in quest’ultima gara l’argentino ha giocato centrale in una difesa a tre con Legittimo e Pagliarulo come compagni di reparto.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.