Coda riparte da Brescia, l’attaccante è pronto a prendersi la Salernitana

L'ex Parma torna titolare dopo quattro mesi, per lui esordio assoluto dal 1' in Serie B

admin

1436

Nella carriera di un calciatore può capitare di arrivare a 27 anni, aver giocato e segnato in massima serie, senza aver però mai disputato una partita da titolare in Serie B. Per informazioni chiedere a Massimo Coda, uno che la cadetteria l’ha bypassata grazie ad uno “stage formativo” in Slovenia. Stagione 2013/2014, 33 presenze e 18 reti con la maglia dell’ND Gorica. Esame superato, le porte della Serie A sono aperte. Ma il destino è beffardo e ti può capitare di incappare nella stagione più storta della storia di un glorioso club come il Parma. E, nonostante tu sia uno dei pochi a salvarsi, arriva un maledetto infortunio a stroncare una storia appena iniziata col palcoscenico più importante del calcio nazionale.

È il 21 settembre dello scorso anno quando Coda realizza il suo primo gol in Serie A, a Verona contro il Chievo. Il primo novembre arriva il trauma distorsivo al ginocchio sinistro nel match del “Tardini” contro l’Inter. L’8 marzo il ritorno in campo contro l’Atalanta. Il 4 maggio l’ultima maglia da titolare, a Cagliari, nell’ennesimo tonfo di un Parma dal destino ormai segnato. Queste le tappe di un’annata densa ed intensa. A distanza di quattro mesi, ora, Massimo Coda è pronto a tornare in campo dal primo minuto. Ed è pronto a farlo per la prima volta, nella sua carriera, in Serie B. Quella Serie B soltanto guardata da spettatore, da giovanissimo, quando era a Treviso.

Contro il Brescia Vincenzo Torrente è pronto ad affidarsi sin dall’inizio all’ariete di Cava dei Tirreni per provare a tornare dal “Rigamonti” con tre punti in tasca. L’infortunio di Eusepi contro l’Avellino ha accelerato un processo di inserimento che sarebbe dovuto essere più graduale. Poco male, quando a scendere in campo sarà uno che ha dimostrato che la cadetteria può essere soltanto una parentesi provvisoria in una carriera pronta a decollare definitivamente. Per farlo, Massimo Coda passa da Salerno e dalla voglia di essere protagonista in una piazza esigente ma calorosa. Una piazza che ha rappresentato lo stimolo principale nel rifiutare anche qualche proposta dalla Serie A, pur di diventare il nuovo idolo della Curva Sud Siberiano. La Salernitana riparte da Coda. Coda riparte da Brescia, alla ricerca del suo primo gol in Serie B. E che possa essere il primo di una lunga serie.

Commenti

I commenti sono disabilitati.