Scarpe per bambini - Millepiedi

“Cavesi nel mondo”: trionfa Mario Avagliano – LE FOTO

Cerimonia di conferimento al Palazzo di Città di Cava de’ Tirreni del XVI Premio “Cavesi nel Mondo”

637

Emozionante Cerimonia di conferimento al Palazzo di Città di Cava de’ Tirreni del XVI Premio “Cavesi nel Mondo”, vinto dal Dott. Mario Avagliano. A rendere omaggio allo storico, saggista e giornalista 50enne, autore di importanti libri sulla storia del Novecento e Direttore Responsabile di varie testate, l’intera Commissione di assegnazione, numerose autorità ed un foltissimo pubblico. I vari riconoscimenti consegnati al trionfatore dal Dott. Fabrizio Budetta, Presidente del Rotary Club Cava de’ Tirreni, che due anni fa ha rilanciato la prestigiosa iniziativa dopo un decennio di sospensione. «Dedico questo premio alla mia amata Città. La cavesità è una categoria dell’anima!» In un’atmosfera permeata di emozione la Città di Cava de’ Tirreni ha reso omaggio ieri mattina, sabato 17 dicembre 2016, al Dott. Mario Avagliano, vincitore della XVI edizione del Premio “Cavesi nel Mondo”. Letteralmente gremita l’Aula Consiliare del Palazzo di Città metelliano, teatro della Cerimonia di conferimento del prestigioso riconoscimento al 50enne storico, saggista e giornalista cavese. Familiari, amici d’infanzia e di scuola, giornalisti, autorità civili ed ecclesiastiche, ma soprattutto tanti “comuni” cittadini non hanno voluto mancare all’appuntamento finale dell’iniziativa organizzata dal Rotary Club Cava de’ Tirreni. Presente anche l’intera Commissione di assegnazione del Premio, composta dal Dott. Vincenzo Servalli, Sindaco di Cava de’ Tirreni, da S.E. Mons. Orazio Soricelli, Arcivescovo di Amalfi-Cava de’ Tirreni, da Dom Michele Petruzzelli, Abate Ordinario dell’Abbazia della SS. Trinità di Cava de’ Tirreni, e dal Dott. Fabrizio Budetta, Presidente del Rotary Club Cava de’ Tirreni. A completare l’autentico “parterre de rois” il Dott. Enrico Passaro, Coordinatore del Servizio del Cerimoniale Nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, che nella sua Prolusione ha mirabilmente ripercorso i momenti più rilevanti della vita e della carriera di Mario Avagliano e le tappe salienti della storia del Premio “Cavesi nel Mondo”, il cui Albo d’oro annovera i nomi di Gino Palumbo, Mario Amabile, Rocco Moccia, Renato Di Mauro, Sabato Palazzo, Giuseppe Senatore, Luigi e Albino Carleo, Fernando Salsano, Bruno Apicella, Dom Faustino Avagliano, Giuseppe Murolo, Francesco Della Corte e Matteo Santin. Responsabile delle Relazioni Esterne e Comunicazioni di Anas Spa, Direttore Responsabile di varie testate, autore di importanti libri sulla storia del Novecento (con particolare riferimento ai temi della Resistenza e della persecuzione razziale), per i quali ha ricevuto prestigiosi riconoscimenti: sono solo alcuni dei titoli che hanno consentito al Dott. Mario Avagliano di trionfare in questa XVI edizione del Premio “Cavesi nel Mondo”, che viene conferito con cadenza biennale a quei cittadini cavesi che con le loro opere ed attività abbiano reso lustro alla città natale a livello nazionale ed internazionale.

Unanime la scelta di Mario Avagliano tra le numerose candidature da parte della Commissione di assegnazione, che così ha “motivato” la sua decisione: “Le sue ricerche storiche sono contenute in otto libri pluripremiati, frutto di un lavoro certosino e scientificamente impeccabile. Esse sono incentrate su documenti e testi epistolari relativi al Ventennio fascista, alla Seconda Guerra Mondiale e alle persecuzioni razziali, evidenziando una meritoria sensibilità umana e sociale. Non ha messo da parte le sue radici cavesi sia dirigendo vari giornali locali sia dedicando i suoi primi approfondimenti storici a illustri personaggi cavesi, di cui ha fatto conoscere abnegazione e sacrificio”«Un premio pienamente meritato. La sua storia “limpida” e la sua carriera luminosa testimoniano lo spessore della persona», ha dichiarato durante la Cerimonia il Sindaco Vincenzo Servalli. «Dobbiamo essergli tutti grati, da cittadini non solo cavesi, ma italiani ed europei, per la sua preziosa opera di ricostruzione storica», ha aggiunto il Dott. Enrico Passaro. «Un esempio nobile e stimolante per le nuove generazioni», ha concluso l’Arcivescovo Orazio Soricelli.

Momento clou dell’intensa Cerimonia la consegna ufficiale del Premio al trionfatore, che ha ricevuto dalle mani del Dott. Fabrizio Budetta una pergamena incorniciata contenente le motivazioni del conferimento ed un distintivo in oro a rilievo rappresentante un pistone (altro simbolo dell’identità cittadina), oltre al libro “Pompei in cartolina”, curato dal socio rotariano Alfonso Prisco, ed al volume sul 30ennale del Rotary Club Cava de’ Tirreni.

«Dedico questo premio alla mia amata Città, perché la cavesità non è solo l’orgoglio e la passione di essere nato a Cava de’ Tirreni, ma è anche una categoria dell’anima! Ecco perché, tra tanti premi ricevuti, questo è quello più gradito», ha affermato un commosso Mario Avagliano. Parole che il vincitore ha poi scritto sul registro custodito dall’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo metelliana, ideatrice del Premio nel lontano 1982, e contenente le firme, le dediche e le foto di tutti i premiati.

La Cerimonia di conferimento si è conclusa con un’autentica ovazione per il Dott. Mario Avagliano, circondato dai suoi “orgogliosissimi” familiari: il papà Tommaso (editore e scrittore), la mamma Rosalia, i fratelli Sante e Luciano, la moglie Anna ed i figli Alessandro e Chiara.

Una mattinata intrisa di ricordi e nobili sentimenti, all’insegna dell’orgoglio cavese e dell’appartenenza cittadina. Un evento che ha rappresentato il degno epilogo della XVI edizione del Premio “Cavesi nel Mondo”. Appuntamento fin d’ora fissato al 2018 per trovare il prestigioso “erede” di Mario Avagliano.

Matterello - Pizzeria a salerno

Commenti

I commenti sono disabilitati.