Caso Ises, Cariello incontra gli operatori del centro riabilitazione

Sono 102 i dipendenti a rischio oltre che l'assistenza sanitaria per i pazienti con disabilità

admin

416

La sentenza di non accoglimento del ricorso del centro Ises di Eboli ripropone preoccupazione e stato di agitazione per gli oltre cento operatori della struttura socio-sanitaria. Stamattina il sindaco Cariello ha incontrato i lavoratori del centro medico psicopedagogico e di riabilitazione che durante la riunione hanno espresso timore per il mantenimento del posto di lavoro.

Il primo cittadino di Eboli ha informato i lavoratori che lunedì prossimo è in programma un incontro con i rappresentanti sindacali per fare il punto della situazione e studiare percorsi comuni alla ricerca di una soluzione possibile alla vertenza che passa necessariamente per la delocalizzazione del centro in altra struttura rispetto alla attuale sede di via Roma.

Dopo il passaggio con i rappresentanti sindacali, la questione potrebbe arrivare sul tavolo del Prefetto di Salerno, il cui predecessore già si era occupato della vicenda ebolitana.

Due passaggi istituzionali necessari prima di qualsiasi decisione circa forme di lotta e di agitazione in difesa soprattutto dell’assistenza sanitaria e del mantenimento dei livelli occupazionali.

Commenti

I commenti sono disabilitati.