Pizzeria Betra Salerno

Tra Cascia e mercato: proposto il regista Cinelli in uscita da Cremona

Colantuono a centrocampo vuole Haas, lo svizzero dell'Atalanta

397

Partiti verso Cascia, comincia così il 2018 per la Salernitana, con gli occhi inevitabilmente puntati più al mercato che al campo. Colantuono lavorerà con gli uomini fin qui avuti a disposizione ma si attende nuovi arrivi quanto prima per poter elaborare al meglio nuove trame di gioco. Sarà formalizzato, molto probabilmente, già oggi il passaggio di Simone Palombi in granata. L’attaccante scuola Lazio arriverà in prestito secco, Fabiani raggiungerà la Capitale per definire l’accordo e mettere nero su bianco il passaggio del calciatore che già ad agosto avrebbe dovuto lasciare il gruppo guidato da Inzaghi per approdare a Salerno. Troppo “gola” fece la massima serie e la possibilità di giocarsi le sue carte in A, in più la stime del tecnico, Palombi non lasciò la Lazio in estate ma dopo quasi 5 mesi le gerarchie sono evidentemente definite e il classe 96 si giocherà le sue carte tra le due Costiere.

REPARTO AVANZATO. Con l’arrivo di Palombi qualcosa di muoverà anche in attacco, in uscita, è in lista di sbarco Rodriguez, così come Gatto. Mentre per il primo si punta al piazzamento ad altre compagini con il “lasciapassare” del Chievo, per Gatto si ragiona altre formule. Il calabrese infatti potrebbe essere una pedina di scambio per arrivare a calciatori più congeniali al modulo che vuole adottare Colantuono, su tutti La Mantia che però difficilmente lascerà Chiavari, anche se l’Entella si è mostrata interessata a Gatto e potrebbe proporre qualche contropartita tecnica. In lista di sbarco a Vercelli c’è Raicevic che, così come a Bari, non ha impressionato. Solo a Vicenza l’attaccante ha reso, dal punto di vista delle prestazioni, il cartellino del montenegrino è ancora dei pugliesi che potrebbero sistemarlo altrove, lo stesso attaccante di Podgorica ha voglia di cambiare aria.

CON LA VALIGIA. Detto di Gatto e Rodriguez, pronto a partire Della Rocca. Il centrocampista è pronto ad accasarsi a Trieste, con gli alabardati come al tempo fece il fratello Luigi, vera bandiera dei Giuliani. Verso la Sambenedettese, invece, i vari Kadi, Cicerelli, Rizzo e Popescu ma l’impressione è che prima di privarsi degli ultimi due sopratutto la Salernitana metta il sigillo su altre operazioni di reparto. Inutile ribadirlo, si cerca una sistemazione nuova anche ad Alessandro Rosina e Antonio Zito, più ricercato il primo, su di lui c’è sempre il Lecce ma fin qui non c’è mai stato un dialogo concreto con il calciatore. In lista di sbarco anche Perico, come sopra, prima di cedere la Salernitana dovrà assicurarsi di avere nuove alternative in quel ruolo. Ci sono offerte anche per Odjer da Novara e Cesena, difficile però che il calciatore possa lasciare Salerno in questo momento.

CENTROCAMPO. Barillà è un obiettivo della Salernitana per rinforzare il reparto, in uscita da Parma su di lui c’è anche il Brescia, i granata prima di fiondarsi e completare l’operazione dovranno prima cedere qualche pedina. Nuova pista, intanto, si è aperta da Cremona. In procinto di lasciare i grigiorossi il regista classe 89 Antonio Cinelli. Classico centrale nei tre, Cinelli è cresciuto con la maglia della Lazio prima di consacrarsi in B con il Vicenza. Esperienza positiva anche a Cagliari, poi il passaggio al Chievo e il prestito a Cesena, a gennaio a Novara, quest’anno alla Cremonese ma con Tesser ha trovato poco spazio: non gioca da ottobre. Si valuta, quindi, anche la sua posizione insieme a quella di Barillà (i due hanno lo stesso agente) senza abbandonare la pista Haas, il mediano svizzero che tanto piace a Colantuono e che vorrebbe portare in granata.

haas

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.