Pizzeria Betra Salerno

Bovo: “Gol bello che dedico alla mia famiglia”

Il centrocampista felice per la prima vittoria stagionale: "Condizione atletica approssimativa, ma bravi a interpretare la gara"

admin

819

“The man of the match” è senza dubbio lui, Andrea Bovo, non solo per il gol realizzato di pregevole fattura, che ha permesso alla Salernitana di superare il Pisa, ma anche per una gara nel complesso di buon livello. “Per lunghi tratti della prima frazione abbiamo provato ad eseguire gli inserimenti provati più volte in ritiro, ma la disposizione tattica degli avversari ci ha reso la vita molto difficile sotto questo punto di vista. Nel secondo tempo abbiamo prestato il fianco ad alcune ripartenze pericolose, ma siamo stati bravi poi ad adattarci ai nostri avversari provando soluzioni alternative per scardinare la loro difesa”. Lucida l’analisi tattica del centrocampista granata, che ha evidenziato gli sforzi della squadra nel mettere in pratica i dettami tattici di mister Torrente. “Al di là del fattore estetico, oggi era fondamentale, oltre la vittoria, l’applicazione degli schemi che l’allenatore ci sta inculcando. Soprattutto nel primo tempo abbiamo fatto buone combinazioni, però ad agosto alcuni meccanismi vanno oleati. E viste le condizioni fisiche, ci sta anche subire qualche contropiede. Senza dubbio, lo scacchiere tattico voluto da Torrente è più congeniale  alle mie caratteristiche, ma richiede un gran dispendio fisico”. Proprio il dispendio fisico apre la parentesi “calciomercato”, soprattutto per ciò che concerne la linea mediana . “La serie B prevede la bellezza di 42 partite ed è impensabile poter immaginare di esser titolare in tutte le gare.  Se nella finestra del mercato estivo dovessero arrivare altri elementi capaci di elevare il tasso tecnico della squadra, come Sciaudone ad esempio, beh che ben vengano”.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.