Pizzeria Betra Salerno

“Basta con gli errori di attenzione. Mercato? E’ stato fatto quel che si poteva..”

Colantuono alla vigilia del match contro il Carpi: "Ora andiamo avanti con i giocatori che abbiamo, con questi possiamo raggiungere qualcosa di importante.."

49

“Per fare bene domani dobbiamo ripartire innanzitutto dalle cose positive che abbiamo fatto vedere anche a Terni in una partita che non è stata semplice, cercando di andare a correggere quegli errori che ci stanno penalizzando e che lunedì ci hanno fatto perdere 2 punti e nella partita con il Venezia hanno fatto tornare in partita l’avversario. Sono errori di attenzione, di concetto e vanno eliminati. Bisogna assolutamente essere più attenti e cercare di portare a casa partite ormai chiuse”. Queste le parole di Stefano Colantuono alla vigilia di Salernitana – Carpi. “Contro il Carpi mi aspetto una partita sulla falsariga di quella contro il Venezia: dobbiamo essere bravi a metterla sul binario giusto con molta pazienza e una prestazione maiuscola” ha aggiunto Colantuono.

Sull’arrivo di Monaco e la chiusura del mercato: “Monaco è un ragazzo che potrà darci un grosso contributo e che ci permette, così come Casasola, di aggiungere centimetri nel pacchetto difensivo che era una delle nostre pecche. La finestra di gennaio è sempre molto difficile, la società ha preso atto di quello che il mercato ha prospettato e offerto ma ora dobbiamo soltanto pensare ad andare avanti con i giocatori che abbiamo e sono convinto che con questa squadra si possa raggiungere qualcosa di importante. Siamo in corsa per ogni tipo di discorso e ora starà a noi fare il meglio possibile”. Sull’undici che andrà in campo domani: “Purtroppo siamo un po’ in emergenza in alcuni reparti, specie a centrocampo dove dovrò fare a meno di Signorelli e ho deciso di portare Della Rocca per iniziare a fargli tornare a respirare l’aria dello stadio e dello spogliatoio. Ho ancora qualche piccolo dubbio sull’undici che partirà domani dall’inizio ma sarà importante avere grande spirito e la voglia metterci in discussione buttando il cuore oltre l’ostacolo. Dobbiamo rimboccarci le maniche, forti anche del sostegno della nostra gente che colgo l’occasione di ringraziare per il supporto e la numerosa presenza lunedì a Terni. Si sono fatti sentire molto con il loro incitamento e un seguito così grosso fuori casa credo che poche squadre se lo possano permettere”.

Sul Carpi di Calabro: “E’ una formazione compatta, con un impianto consolidato e due attaccanti importanti per questa categoria. Una squadra fisica ed esperta da tenere nella giusta considerazione a da affrontare con grande attenzione”.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.