Assistenza computer salerno e provincia

Baby gang a Salerno e provincia, Lembo: “Alcune serie tv poco formative”

Intervista al Procuratore della Repubblica di Salerno: "Ci sono fatti incomprensibili, comportamenti che sfiorano i connotati di tipo mafioso, come una sorta di curriculum.."

365

Come detto sono 9 i giovani sottoposti agli arresti domiciliari ritenuti responsabili in concorso del reato di devastazione e saccheggio, una gang che “poteva agire ancora” come hanno espresso gli investigatori. La gran parte di questi ragazzi è senza lavoro, solo uno lavora come operaio, tutti tra i 18 e 19 anni.  Ma cosa ha portato questi giovani a compiere questi atti, ne parla il Procuratore della Repubblica di Salerno Corrado Lembo: “Una carenza di civiltà, di adeguamento minimo alle regole del vivere civile. Questo ci deve preoccupare perché ci sono giovani sbandati che coltivano il culto della violenza per la violenza. Vale anche per dare un segnale alla comunità che significa di vivere in sicurezza. Alcune serie tv non contribuiscono alla formazione di una coscienza civile, forse bisognerebbe fare serial su altre tematiche e non quelle che purtroppo affascinano giovani senza prospettive e senza futuro. Baby gang anche a Salerno e in provincia? Ci sono cose ed episodi incomprensibili, sono comportamenti che sfiorano i connotati di tipo criminale, anche mafioso, c’è una sorta anche di curriculum da seguire per entrare nelle organizzazioni criminali”.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.