Assistenza computer salerno e provincia

Arrestati i due tunisini in fuga a Salerno

Saranno ricondotti nel porto di provenienza

Francesco Pecoraro

538

Personale della polizia di frontiera marittima di Salerno ha sventato, nella mattinata odierna, l’audace tentativo di due cittadini tunisini d’introdursi illegalmente nel territorio italiano. I due uomini,  intrufolatisi nel porto di Tunisi in un camion poi imbarcato nella stiva della motonave “Zeus Palace”, all’arrivo nel porto di Salerno sono scesi dall’autoarticolato, hanno scavalcato il muro di cinta del porto e si sono dati alla fuga in due direzioni diverse.

I  poliziotti, ai quali non era sfuggita la manovra, hanno prontamente inseguito i due tunisini lungo il viadotto Gatto e su via Ligea. All’azione si è unito anche personale del corpo di Polizia Municipale impegnato in un servizio di viabilità che, a scopo intimidatorio, nel corso dell’inseguimento ha esploso in aria alcuni colpi di arma da fuoco.  I due fuggiaschi sono stati presi e portati negli uffici di polizia per il foto segnalamento. A uno dei due sono state prestate le cure mediche del caso presso l’ospedale cittadino avendo accusato un malore dopo la sua movimentata fuga.

Entrambi sono stati poi riaffidati al comandante della nave “Zeus Palace” con la richiesta immediata di assunzione in carico e riconduzione al porto di provenienza, con apposito verbale redatto in lingua da loro conosciuta.

Proseguono le indagini della squadra investigativa della polizia di frontiera di Salerno per verificare le posizioni di tutti i soggetti coinvolti nel fallito tentativo di ingresso illegale in Italia.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.